Durante l'ultima malattia di Rita una cugina, discesa da Roccaporena al convento di Cascia, prima di riprendere la via del ritorno, domanda a suor Rita: "Hai qualche incarico per la nostra borgata?". "Si, si,- risponde Rita - Passando davanti all'orto di casa mia, entra, vai al rosaio, raccoglimi una rosa e portamela." La parente dando uno sguardo alla neve che seppellisce ogni cosa sulla montagna, pensa ad un delirio febbrile, non contraddice e promette. Arrivata faticosamente alla borgata, passa davanti all'orticello di Rita e ricordando l'incarico avuto alza lo sguardo verso il rosaio. Non crede ai suoi occhi! Sul candore della neve spunta un tralcio verde sormontato da una magnifica rosa rossa. La cugina, ignorando la stanchezza, ritorna immediatamente da Rita che riceve con un sorriso di gioia e di riconoscenza la rosa del miracolo. Il desiderio di Rita di avere una rosa, soddisfatto da una fioritura miracolosa, viene ricordato ogni anno dai devoti della Santa il 22 maggio. Presso il nostro santuario, fin dai primi anni, la signora Vittoria Asinari, fioraia, nella sua grande devozione per la Santa dei Miracoli, iniziò ad offrire le sue rose ai pellegrini alle porte della chiesa, consegnando poi tutto il ricavato al Fondatore come contributo per le grosse spese del costruendo santuario. Trovò subito alcune volonterose collaboratrici che l’aiutarono, trasformando la sua iniziativa in una gentile tradizione che anche oggi impegna decine e decine di volontari a preparare ed offrire le rose a nome della Comunità a quanti vengono al Santuario in pellegrinaggio. Queste rose testimonieranno, a chi le conserverà o a chi verranno offerte, le preghiere e la lode innalzate al Signore con l'intercessione di Santa Rita proprio nel giorno della Festa. Non sono un oggetto di magia spicciola, ma il simbolo delle nostre preghiere, della benedizione del Signore e come tali devono essere accettate e donate. E' quindi importante venire, pregare, accostarsi ai sacramenti, solo così potremo portare nelle nostre case questo segno della benedizione del Signore.

×
COOKIES

Questo sito non utilizza alcun cookies di profilazione.

Sono invece utilizzati cookies normali per la navigazione sul nostro sito.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.

Anche le informazioni inviate nel modulo contatti saranno strettamente private e non cedute a terzi per scopi pubblicitari o diversi.

AVVISIAMO TUTTI I VISITATORI CHE LA CHIESA DI SANTA RITA DI TORINO

NON EFFETTUA ALCUNA RICHIESTA DI DENARO VIA EMAIL.

EVENTUALI RICHIESTE FRAUDOLENTE SONO DA CESTINARE IMMEDIATAMENTE.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE E BUONA NAVIGAZIONE

×

Benvenuti e buona navigazione